Frequenza scolastica e congedi

Da alcuni anni constatiamo che il numero delle richieste di congedo per più giorni, in particolare prima dell’inizio e / o dopo la fine dei periodi di vacanza (autunnali, Natale, carnevale e Pasqua) è aumentato sia per quantità, sia per durata.

Rammentiamo anzitutto che la frequenza scolastica è un obbligo di legge e che, indipendentemente da ciò, la perdita di molte giornate potrebbe avere effetti negativi sul profitto.

Invitiamo perciò i genitori a voler valutare in modo ponderato le eventuali richieste di congedo prolungato.

Da parte nostra ogni istanza verrà vagliata attentamente e, se del caso, rifiutata.

Siamo certi che comprenderete la necessità di privilegiare la frequenza scolastica in modo prioritario e vi ringraziamo per la collaborazione.

Con i migliori saluti.

                                                                        Il Consiglio di Direzione